Recuperatore di calore

Con Raffrescamento adiabatico indiretto

:

WEBCODE:

Plus di prodotto

  • Sistema di recupero di calore con efficienza estiva massimizzata
  • Abbinabile a tutti i moduli di trattamento della gamma
  • Install_INT_logo
  • Install_EST_logo
  • Canalizabile_logo
  • CE_logo

Recupero di calore con raffreddamento adiabatico indiretto.



Principio di funzionamento

Per migliorare le prestazioni in regime estivo degli scambiatori solo sensibili, la soluzione più effciente è quella di abbinarli a un sistema di raffreddamento adiabatico indiretto (RAI).
Rhoss ha sviluppato un sistema di recupero evoluto che integra il raffreddamento adiabatico indiretto ed un recupero di calore statico ad alta efficienza. Tramite questo sistema è possibile raffreddare l'aria di espulsione tramite un umidificatore adiabatico ad alta efficienza ottenendo una temperatura dell'aria di mandata inferiore alla temperatura dell'ambiente senza l'utilizzo di alcuna batteria fredda continuando a recuperare calore anche a temperature dell'aria esterna inferiori a quella ambiente.
Questo metodo di raffreddamento è estremamente economico e sostenibile e permette un ridimensionamento sostanziale del gruppo frigorifero se non anche la sua eliminazione.

Funzionamento estivo e stagione calda intermedia
Nella stagione calda il sistema attiva automaticamente l'intervento dell'umidificatore adiabatico indiretto che raffredda l'aria di espulsione prima del suo ingresso nel recupero di calore.
In questo modo massimizzo la differenza di temperatura tra aria di espulsione ed aria esterna massimizzando di conseguenza l'efficienza del sistema. Qualora ne fosse richiesto l'intervento il regolatore attiva la batteria di raffreddamento ed eventualmente quella di postriscaldamento per ottenere esattamente le condizioni termoigrometriche richieste.

Funzionamento invernale e stagione fredda intermedie
Nella stagione invernale il sistema mantiene tutti i vantaggi energetici derivanti dal funzionamento in freecooling e/o dal recupero di calore sensibile garantendo con qualsiasi condizione ambientale il massimo risparmio energetico.
In base ad un confronto entalpico tra aria esterna ed aria ambiente ed in base alla percentuale di aria di rinnovo desiderata la regolazione del sistema decide il funzionamento più economico tra free-cooling totale, free-cooling parziale e parziale recupero di calore e recupero totale di calore.

Parametri che influenzano l'utilizzo del sistema
I parametri che influiscono maggiormente il processo sono la temperatura e l'umidità relativa ambiente e l'efficienza del recupero di calore.
Anche l'umidità relativa dell'aria esterna è importante, perché più è bassa, più l'ambiente può essere mantenuto a umidità relativa minore, migliorando l'efficacia del sistema. È importante che le valutazioni di risparmio energetico vengano fatte in base ai reali valori di funzionamento dell'impianto.


Caratteristiche principali

Il recuperatore a flussi incrociati è previsto con alette in alluminio protetto dalla corrosione da una particolare verniciatura epossidica idrofilica atossica che garantisce da una parte un’elevata resistenza alla corrosione dei diversi tipi di acqua utilizzata per l’alimentazione del sistema di umidificazione e dall’altra consente la formazione di un micro-layer bagnato sulle alette di scambio aumentando l’effetto utile del sistema.
L’ acqua viene micro-nebulizzata da un atomizzatore con pompa ad alta pressione che crea una nebbia ultrafine raffreddando l’aria sia per effetto evaporativo diretto che per ritenzione dell’acqua sulla superficie del recupero di calore fornendo così una maggior capacità di raffreddamento e la riduzione del consumo d’acqua. Le rampe di ugelli con testata e deflettore in acciaio inox solo completi di valvola antigoccia sono completamente estraibili.
Vantaggi
Maggiore efficienza e velocità di evaporazione
Maggiore efficienza di scambio grazie al microstrato umido sul recupero di calore
Perdite di carico lato aria invariate
Minori consumi d’acqua
Nessuna contaminazione


MODELLO ADIABATICA
Portata aria nominale m³/h
Pressione statica utile mandata Pa
Pressione statica utile ripresa Pa
Funzionamento estivo
Potenza frigorifera recupero kW
Pot. frigorifera batt. aggiuntiva acqua fredda kW
Risparmio energetico estivo %
Pot. termica batteria postriscaldo kW
Funzionamento invernale
Potenza termica recupero kW
Potenza termica batteria acqua calda kW
Risparmio energetico invernale %
Potenza assorbita totale ventilatori mandata e ripresa kW
DIMENSIONI
Lunghezza mm
Altezza mm
Profondità mm
920 2080 2920 4300 6060
3.5 7 10 15 20
200 200 200 200 200
150 150 150 150 150
12,3 24,5 35,4 52,6 70,6
27,1 54,2 77,5 116,2 155,0
31% 31% 31% 31% 31%
7 14 20 30 40
21,5 43,0 61,0 91,6 122,0
20,4 41,0 58,0 87,4 116,0
51% 51% 51% 51% 51%
2,3 4,5 6,2 9,7 12,5
920 2080 2920 4300 6060
4.075 4.45 4.825 5.2 5.385
1.87 2 2.1 2.7 2.9
1.35 1.6 2 2.5 2.88

Dati alle seguenti condizioni:

T/ UR aria esterna 32°C/50%; T/ UR aria ripresa 26°C/50%.

T acqua in out =7/12°C; t aria mandata= 13°C.

T acqua in out =40/35°C; t aria mandata= 19°C.

T/ UR aria esterna -5°C/80%; T/ UR aria ripresa 22°C/50%.

T acqua in out =40/35°C; t aria mandata= 32°C.

Profondità massima (comprensivo di vano tecnico per l'alloggiamento della regolazione).